Contattaci allo 031 225 9346 Richiedi Preventivo Gratuito

Quale stampante professionale per una piccola tipografia?

 

jeff-sheldon-3219-unsplash (1)I centri stampa digitale e le piccole tipografie devono erogare grandi quantitativi di copie, in breve tempo, assicurando all’utente stampe digitali di alta qualità. Per garantire affidabilità e un servizio impeccabile devono quindi poter contare su una stampante professionale, ma quali caratteristiche la rendono davvero performante? Vediamole insieme.

  • Ampia gamma di supporti: la possibilità di stampare con risultati eccellenti su supporti con forme (buste, fogli, striscioni, banner fino a 1,2 metri), materiali (sintetici, in poliestere) e grammature diverse (da 52 fino a 350 g/m2) rappresenta un notevole vantaggio per i centri stampa che vogliono offrire alla propria clientela servizi variegati. Assicurati quindi che la stampante tipografica che vuoi acquistare sia in grado di lavorare su vari formati, cartacei e non solo.
  • Alta risoluzione: la risoluzione è un elemento fondamentale per stampare documenti, soprattutto immagini, di elevata qualità. Una stampante professionale con risoluzione 1200x1200 dpi assicura già un ottimo lavoro. Più alto sarà il valore in Dot Per Inch, più nitide e definite saranno le tue stampe.
  • Velocità di stampa: dovendo sfornare ogni giorno grandi volumi di materiali stampati, le tipografie devono poter fare affidamento su dispositivi con motori veloci, in grado di stampare un elevato numero di copie al minuto. Il valore cambia a seconda del formato: indicativamente 50 copie al minuto in A4, cioè quasi una stampa al secondo, rappresenta già un buon risultato.
  • Capacità fogli: se hai una copisteria e vuoi facilitare il lavoro ai tuoi dipendenti/clienti, devi poter contare su stampanti fotocopiatrici in grado di contenere un elevato numero di fogli, sia nel cassetto di caricamento sia nel vassoio di uscita. In questo modo non dovrai interrompere continuamente il lavoro per caricare altra carta, bisogna quindi scegliere dei cassetti ad alta capacità in ingresso e dei sistemi di fascicolazione in uscita.
  • Stampa fronte/retro: non tutte le stampanti laser professionali effettuano la stampa fronte/retro, soprattutto se questa deve essere eseguita su supporti pesanti. In fase di scelta del macchinario per la tua tipografia assicurati che la stampante sia in grado di effettuare la stampa su entrambi i lati in maniera automatica.
  • Funzionalità aggiuntive: scansione, invio per email, USB o FTP, stampa protetta via SSL, archiviazione del lavoro e altre funzionalità aggiuntive permettono di velocizzare il processo di stampa e rispondere in maniera puntuale alle richieste dei clienti, anche quelli più esigenti.
  • Tempo di riscaldamento breve: una macchina per la stampa che richiede molto tempo per accendersi o ripristinare le sue funzionalità dopo un periodo di stand-by rappresenta un costo, sia in termini di tempo sia per quanto riguarda i consumi energetici. Le moderne stampanti professionali hanno tempi di riscaldamento decisamente ridotti (pochi secondi) così da garantire alte performance in fase di accensione e in condizioni di forte sollecitazione o stress della macchina.

Noleggio stampanti per tipografia: contattaci per un preventivo 

  • Dimensioni e ingombro: per orientarti tra i vari modelli a disposizione sul mercato, tieni conto anche dello spazio che hai a disposizione. Esistono stampanti “tipografiche” più compatte che riescono a soddisfare le esigenze di una piccola tipografia con un ingombro decisamente ridotto.
  • Qualità e sicurezza: componenti certificati e di qualità assicurano prodotti durevoli e affidabili. Verifica sempre che la stampante rispetti determinati standard di qualità e possa garantirti la massima sicurezza, anche dal punto di vista della protezione dei dati.
  • Processi automatici: tutte quelle operazioni che permettono di ridurre gli sprechi e massimizzare il tempo rappresentano un plus per la tua attività. Pensiamo alla calibrazione del colore: questo aspetto è fondamentale, se si devono stampare foto, disegni o mappe e si vuole assicurare un risultato impeccabile. Eseguire il processo di calibratura ogni volta, in modalità manuale, può risultare laborioso e impegnativo. Le stampanti professionali sono invece in grado di effettuare in automatico questa procedura, dandoti la possibilità di scegliere tra diversi profili cromatici.
  • Il RIP: dotandosi di un sistema RIP (Raste Image Processor) è inoltre possibile aumentare notevolmente le performance di stampa in fase di elaborazione files (per file molto pesanti la differenza è enorme), eseguire e salvare tutta una serie di profili colore da utilizzare per le varie occasioni e supporti, o agire sull’editing del file anche una volta già elaborato (impaginazione, spostamento pagine, etc…). Tale dispositivo può essere in dotazione con la macchina, o anche un software aggiunto in seguito e gestito da un pc.
  • Tecnologie e sistemi operativi supportati: una stampante professionale di alta qualità, pensata per centri stampa digitale e tipografie, è in grado di supportare il mobile printing e la condivisione in rete e può essere configurata su qualsiasi sistema operativo.
  • Bassa rumorosità: un centro per la stampa può contenere una, due o anche più stampanti al suo interno, tutte attive contemporaneamente. Ecco perché si rivela fondamentale scegliere dispositivi non particolarmente rumorosi, così da limitare il livello di inquinamento acustico e favorire un ambiente di lavoro più confortevole.
  • Finiture speciali: una stampante professionale per tipografia ha la possibilità di integrare nel corpo macchina diversi moduli opzionali che permettono di gestire le operazioni di finitura come la pinzatura, la perforazione o la piegatura. In questo modo potrai offrire ai clienti un prodotto finito, pronto per la distribuzione.